CREMA - 11/08/2017
I GIOVANI E LA MESSA NEL DESERTO
I GIOVANI E LA MESSA NEL DESERTO
Da Nazareth a Gerusalemme: i nostri giovani si sono rimessi in viaggio giovedì iniziando dal Monte della Quarantena, per riflettere sulle tentazioni quotidiane e passando sotto il Sicomoro di Zaccheo, poiché allo stesso modo Dio chiama ognuno di noi. Pranzo presso il sito di Qumran, che oltre alle altissime temperature offre panorami mozzafiato. Quindi tappa nel Mar Morto, per un momento di svago tra una bracciata al sapore di sale e un impacco di fanghi. Il tempo del divertimento lascia però presto spazio alla riflessione e alla preghiera: il culmine della giornata è stata la celebrazione eucaristica nel deserto, luogo che rispecchia i nostri vuoti interiori da far fiorire nuovamente.
Nel tardo pomeriggio la Città Santa è pronta ad accogliere i nostri pellegrini: l'impatto è sensazionale. La visita serale al Santo Sepolcro e al Muro del Pianto lascia poche parole, ma l'emozione di pregare nei luoghi centrali per tutti i fedeli, anche se di confessioni o religioni diverse.
(Marianna Lipani)

Nella foto, la celebrazione nel deserto di Giuda.

CREMA - 11/08/2017
® RIPRODUZIONE RISERVATA



  Stampa



Chiesa