CREMA - 14/05/2017
OGGI LA GIORNATA DELL'8XMILLE
OGGI LA GIORNATA DELL'8XMILLE
Oggi, come ogni anno, torna puntualmente la giornata di sensibilizzazione a favore del sostegno economico della Chiesa cattolica.
Quanti la scelgono, con una semplice firma, trasformano il proprio nome in un risultato. “Una firma, migliaia di opere” è infatti il titolo della giornata di promozione che viene celebrata appunto oggi.
Le migliaia di opere le vediamo realizzate sia a livello mondiale nelle zone dell’Africa o dell’America Latina, dove vi sono grandi sacche di povertà, o in occasione di calamità naturali. Le migliaia di opere vengono realizzate anche in Italia in infinite realtà caritative, culturali e pastorali.
L’Otto per Mille sostiene molte opere anche nella nostra diocesi: nella tavola in pagina possiamo verificare quanto è stato realizzato con i 2milioni e 108.037,58 Euro ricevuti dall’8 per Mille. 451.000 sono stati destinati alla Carità, per sostenere le persone in difficoltà della nostra diocesi; 488.000 per le attività pastorali; 301.000 alle comunità per realizzare opere parrocchiali di conservazione o ristrutturazione. Ed infine 866.000 per il sostegno ai nostri 81 preti diocesani e 7 religiosi impegnati nella pastorale.
Chiediamo ad Attilio Marazzi incaricato diocesano, nonché regionale, del Sovvenire, come è l’andamento della raccolta dell’8 per Mille.
“Da qualche anno stavamo assistendo ad un lento declino dell’8 per Mille a favore della Chiesa cattolica, con una perdita del 10% circa negli ultimi otto anni.
Tuttavia, con felice sorpresa, abbiamo assistito dal 2015 al 2016 a un leggero incremento. Infatti le firme dei dichiaranti sono state globalmente il 46% di tutti gli aventi diritto; di coloro che hanno firmato, il 37% ha scelto la Chiesa cattolica. A questa, nella ripartizione totale, è toccato l’80,9% del gettito complessivo.”

 Come mai?
“Perché negli accordi concordatari si è scelto il sistema proporzionale (come per le elezioni politiche) per cui coloro che firmano, proporzionalmente ripartiscono il totale del gettito dell’8 per Mille. Questo sistema fa sì che tutte le firme abbiano ugual valore, indipendentemente dal singolo reddito. E questo è un gesto di grande civiltà.”

Quali le ragioni del calo precedente e della piccola, ultima ripresa?
“Le cause sono strutturali e motivazionali. Da parecchio tempo, ormai, per molte categorie di italiani non c’è più l’obbligo di presentare la dichiarazione dei redditi: questo è certamente un fattore di diminuzione. Però il calo è legato anche a motivazioni ben precise. Mi riferisco agli scandali che hanno coinvolto membri del clero e a situazioni di poca trasparenza sulla gestione dei beni.
La piccola ripresa è singolare: noi sappiamo che i conteggi dell’8 per Mille ci vengono forniti dopo tre anni dall’avvenuta firma. Pertanto l’aumento di quest’anno del 2016 è riferibile alle firme effettuate nel giugno del 2013. Ricordo che in quell’anno, qualche mese prima, ci fu l’elezione di papa Francesco.”

Cosa dobbiamo fare nelle nostre parrocchie?
“Certamente la prima cosa è quella di dare risalto il più possibile a quanto viene realizzato con i fondi dell’8 per Mille. Far conoscere le opere realizzate, soprattutto nelle parrocchie dove vengono eseguite. E quindi fare trasparenza. Perché, se da un lato molti fedeli non conoscono bene come siano gestite le risorse economiche della Chiesa, dall’altro c’è una grande voglia di trasparenza. E questo è un valore molto importante perché farà aumentare la fiducia tra Chiesa e fedeli, preti e laici.
Ricordo che nelle parrocchie c’è la possibilità di organizzare dei corsi di formazioni per i propri parrocchiani, ottenendo pure un piccolo contributo per tale organizzazione. Inoltre invito tutte le parrocchie ed enti della diocesi a iscriversi al concorso “Tutti per tutti”, perché si ha la possibilità di ottenere dei contributi per gestire le proprie realtà. Iscriversi sul sito: www.tuttoxtutti.it.”

ISTRUZIONI PER LA SCELTA DELL'8 PER MILLE

CHI PUÒ FIRMARE
Tutti i destinatari e pensionati che ricevono il modello CU, e sono esonerati dalla presentazione dei redditi, possono spedire tale modello per la scelta della destinazione dell’8 x mille, del 2 e del 5 x mille del gettito dell’Irpef, oltre a tutti coloro che presenteranno il modello 730 o l’Unico 2017.

COME FIRMARE
• Firma per l’8 x mille nella casella “Chiesa cattolica”: attenzione a non debordare dallo spazio predisposto per non rendere nulla la scelta!
• Firma per il 5 e il 2 x mille nel riquadro opportuno e inserisci il codice dell’istituzione a cui vuoi destinarlo, è ammessa la scelta per una sola istituzione.
• Firma la scheda in fondo alla pagina e inserisci il modello nell’apposita busta, o in busta bianca che dovrà essere compilata con nome, cognome, codice fiscale, e la dicitura “scelta per la destinazione dell’otto e del cinque e del due per mille dell’Irpef”.
• Consegnare la busta, entro il 30 settembre presso qualsiasi ufficio postale, presso la tua parrocchia o direttamente all’Ufficio Sovvenire in via Frecavalli, 16 dal lunedì al venerdì dalle 9.00\12.30 – 14.30\16.30. Penserà il personale ad inviare la tua scheda.

COME SI PUÒ OTTENERE IL PROPRIO CU E LA SCHEDA ALLEGATA?
L’INPS non invia più a domicilio il CU, è necessario ottenerlo telematicamente, tuttavia i pensionati che non hanno l’obbligo di presentare la dichiarazione redditi, possono consegnare solo la Scheda per la destinazione dell’8 x mille e del 5 x mille.

PER OTTENERE LA SCHEDA
La scheda è reperibile in tutte le parrocchie, direttamente presso l’Ufficio Sovvenire a Crema in via Frecavalli, 16 o allegata al modello Unico per le persone fisiche.

PER OTTENERE IL CU
• Collegarsi al sito internet www.inps.it per visualizzare e stampare il proprio CU. Prima è necessario ottenere il “codice di accesso”, chiamato PIN, attraverso le specifiche procedure richieste.
• Chiamare il Contact Center dell’INPS per ricevere direttamente a casa il CU, al numero gratuito 803164 con intervento dell’operatore.

Per ulteriori informazioni rivolgersi
UFFICIO SOVVENIRE - I.D.S.C. Via Frecavalli 16 - Crema
Tel. 0373 86769


DESTINAZIONE DEI FONDI DELL’8 PER MILLE RICEVUTI DALLA DIOCESI DI CREMA

TOTALE 8 PER MILLE A FAVORE DELLA DIOCESI DI CREMA EURO 2.108.037,58

PER LA CARITÀ E L’ASSISTENZA ASSEGNAZIONE PERVENUTA DALLA C.E.I. TOT. 451.597,16

OPERE CARITATIVE
- A Disposizione per carità spicciola a persone di passaggio € 1.059,52
- Caritas Diocesana per casi bisognosi 20.000,00
- Fondaz. Regionale Anti Usura “S. Bernardino” 1.537,64
- Caritas Diocesana progettaulità caritative 15.000,00
- Missioni 10.000,00
- Per la Carità del Vescovo 20.000,00
- Fondaz. A. Madeo per gestione Casa accoglienza Giovanni Paolo II 80.000,00
- Fondaz. A. Madeo per seconda accoglienza persone in fase di reinserimento sociale 50.000,00
- Fondaz. A. Madeo per Magazzini distribuzione aiuti 60.000,00
- Fondaz. A. Madeo per Centro ascolto diocesano e parrocchiali 40.000,00
- Fondo famiglie solidali 20.000,00
- Centro di Aiuto alla Vita attività istituzionale 20.000,00
- Diocesi di Crema per Villa Laura 60.000,00
- Fondaz. Madeo per distribuzione pasti 20.000,00
- Fondaz. Madeo per Pilastrello 15.000,00
- Fondaz. A. Madeo per Rifugio San Martino 19.000,00

PER ESIGENZE DI CULTO E PASTORALE
ASSEGNAZIONE PERVENUTA DALLA C.E.I. TOT. 488.643,70

CONSERVAZIONE E RESTAURO EDIFICI DI CULTO O ALTRI BENE ECCLESIASTICI
- Fond. S. Pantaleone - per convento Ancelle 85.000,00
- Parrocchia di S. Pietro - imm. S. Chiara 15.000,00
- Cattedrale 30.000,00
- Chiesa S.Giovanni 30.000,00

ESERCIZIO DELLA CURA D’ANIME
ATTIVITÀ PASTORALI STRAORDINARIE
- Diocesi - Festa S. Pantaleone e pellegr. S. Maria della Croce 10.000,00
- Curia Diocesana e Centri Pastorali Diocesani a disp. Moderator Curiae 102.343,70

MEZZI DI COMUNICAZIONE SOCIALE
- Radio Antenna 5 - contributo gestione 15.000,00
- Istituto Gazzada 2.600,00
- Facoltà Teologica Italia Settentrionale 3.200,00
- Archivio Diocesano 35.000,00
- Manutenzione straordinaria Palazzo Vescovile 25.000,00
- Animazione Centro Diocesano Spiritualità 35.000,00
- Istituti di Vita Consacrata 14.000,00

FORMAZIONE DEL CLERO
- Seminario Diocesano 35.000,00

CATECHESI ED EDUCAZIONE CRISTIANA
- Oratori per Ragazzi Opera Pia S. Luigi 30.000,00

PROMOZIONE DEL SOSTEGNO ECONOMICO DELLA CHIESA
- Contributo al servizio diocesano 1.500,00

FONDO DIOCESANO DI GARANZIA 20.000.00 (fino al 10% del contributo annuo)

CONTRIBUTI RICEVUTI DALLA C.E.I. NELL’ANNO 2016 PER PROGETTI SPECIFICI ED EROGATI ALLE PARROCCHIE TOT. 301.630,50

- Chiesa Cattedrale: 1° e 2° rata restauro campanile € 88.990,00
- Parrocchia Quintano: 1° rata contributo restauro Oratorio Sant’Ippolito € 41.440,50
- Parrocchia Bottaiano: 2° rata a saldo resauro conservativo canonica € 100.000,00
- Parrocchia Sergnano: Ospitalità Preti stranieri € 1.325,00
- Parrocchia Ripalta Guerina € 6.850,00
- Parrocchia Sergnano € 7.200,00
- Parrocchia Rubbiano € 4.950,00
- Parrocchia Izano: 1° rata intervento su edificio esistente casa canonica e aule € 50.875,00

SOSTENTAMENTO AI SACERDOTI
Integrazioni nette accreditate dall’I.C.S.C. nel 2016 a favore dei 88 sacerdoti della Diocesi
- Da enti ecclesiastici e civili € 361.666,92
- Rendiconto I.D.S.C. € 187.331,00
- Offerte deducibili Diocesi di Crema € 26.444,90
- CONTRIBUTI DELLA C.E.I. € 866.166,22


CREMA - 14/05/2017
® RIPRODUZIONE RISERVATA



  Stampa



Chiesa