CREMA - 12/05/2017
SONCINO - AGGRESSIONE, TRE DENUNCE
SONCINO - AGGRESSIONE, TRE DENUNCE
Avevano aggredito il custodi di un parcheggio a Soncino procurandogli serie lesioni. Pensavano di averla fatta franca ma a distanza di poco meno di un mese i Carabinieri sono arrivati a loro deferendoli. Si tratta di tre romeni domiciliati a Soresina.
I tre il 16 aprile nel primo pomeriggio avevano aggredito brutalmente un senegalese 34enne all’ingresso del parco Pedrera di Soncino. Stando a quanto ricostruito dai Carabinieri prontamente giunti sul posto, la banda di romeni “aveva inizialmente preteso di entrare senza pagare e, dopo essere entrata pagando il prezzo del parcheggio, era da li a poco uscita pretendendo però la restituzione del denaro, senza peraltro esibire la ricevuta. Di fronte al diniego alla restituzione del denaro (5 euro) – spiega il maggiore dell’Arma Giancarlo Carraro – i tre hanno dapprima cominciato a insultare e minacciare il custode senegalese per poi passare alle vie di fatto, picchiandolo violentemente tanto da procurargli fratture agli arti. La vittima veniva ricoverata presso l’Ospedale di Treviglio ove, a causa delle gravi ferite riportate, era costretta a subire un intervento chirurgico, con una prognosi iniziale di 30 giorni. I tre aggressori, nel frattempo si erano però dileguati”.
I militari dell’Arma di Soncino hanno avviato le indagini ascoltato alcuni testimoni e riuscendo in seguito a sentire anche la vittima. Identificati, i tre malviventi venivano riconosciuti dal malcapitato e da chi aveva assistito al pestaggio. “Si tratta di tre rumeni residenti a Soresina (2 sono 40 enni ed uno 20 enne) con diversi precedenti penali, che sono stati deferiti alla Procura della Repubblica c/o il Tribunale di Cremona per lesioni aggravate in concorso ed esercizio arbitrario delle proprie ragioni con violenza, nonché muniti di proposta di f.v.o. per anni tre dal Comune di Soncino”.

CREMA - 12/05/2017
® RIPRODUZIONE RISERVATA



  Stampa



Cronaca