CREMA - 12/05/2017
TRE CONCERTI PER IL VESCOVO DANIELE
TRE CONCERTI PER IL VESCOVO DANIELE
Primo dei tre concerti organizzati dalla Fondazione San Domenico e dall’Istituto Musicale Folcioni in onore del vescovo Daniele, domenica scorsa, alle ore 20.30, nella chiesa parrocchiale di San Benedetto. Iniziativa denominata appunto “Tre organi, tre chiese, tre concerti”.
Gli organisti Pietro Pasquini e Francesco Zuvadelli hanno suonato a quattro mani brani di Haendel, Mozart, Rossini e Gounod. Discreto il pubblico che ha seguito il concerto eseguito sullo splendido organo Serassi del 1759. Lo strumento è stato allestito da Giuseppe e Andrea Serassi, membri di una celeberrima famiglia di organari bergamaschi. Sul retro della canna centrale della facciata si leggono la firma e la data. Bellissima la facciata lignea barocca a tre fornici e la cantoria in radica intarsiata del Seicento.
Di Haendel i due noti e bravi organisti hanno eseguito con grande perizia, riscuotendo il consenso del pubblico, l’Organ Concerto in B-flat major op. 7 n° 3 HWV 308; di Mozart la Symphony n° 40 in G minor K 550; di Gounod la Marche funèbre d’una marionette e di Rossini l’Ouverture di una sua opera. Brani tutti al di fuori della produzione religiosa, che è molto raro sentirli eseguire su di una tastiera d’organo e che hanno affascinato gli ascoltatori.
I prossimi appuntamenti previsti sono sabato 13 maggio alle ore 20.30, nella chiesa parrocchiale di Ombriano con musiche di Bach e Petrali, organista Marco Marasco; giovedì 18 maggio sempre alle ore 20.30 nella chiesa parrocchiale di San Carlo: Alessandro Lupo Pasini suonerà musiche di Bach, Mendelssohn, Liszt, Boelmann. Il vescovo Daniele ha garantito la sua presenza per quest’ultimo concerto programmato in San Carlo.


CREMA - 12/05/2017
® RIPRODUZIONE RISERVATA



  Stampa



Chiesa