CREMA - 11/05/2017
DROGA - MAXI SEQUESTRO E DUE ARRESTI
DROGA - MAXI SEQUESTRO E DUE ARRESTI
300mila euro di cocaina sequestrati e due marocchini in manette. Questo il risultato dell’operazione condotta martedì sera dai Carabinieri del Nucleo radiomobile della Compagnia di Crema a Casale Cremasco. La polvere bianca era pronta a prendere la strada del sud Italia.
Attraverso la fitta rete di contatti da tempo attivata, i Carabinieri sono riusciti a sapere che in un’abitazione abbandonata di Casale, dove un tempo vivevano persone fermate perché coinvolte in traffico di droga, erano stati visti movimenti sospetti. Martedì sera i controlli hanno consentito ai militari di notare due auto nelle pertinenze della proprietà della dimora e due individui nei pressi delle vetture. Era in corso una consegna di cocaina con occultamento della stessa da un vano nascosto ricavato sotto al passaruota di una Mercedes di proprietà di un 46enne marocchino residente in Belgio, a un analogo vano ricavato in una Ford Fiesta nelle disponibilità di un secondo nordafricano di 23 anni residente in Calabria con precedenti specifici, avvezzo a frequentare il Cremasco.
A scovare la droga, imballata con una speciale protezione in gomma che avrebbe dovuto mettere fuori gioco il fiuto delle unità cinofile, è stato un cane del reparto specifico antidroga della Polizia Locale di Pugnago. Fiutato il maxi panetto da un chilogrammo di polvere bianca sulla Fiesta ha consentito ai Cc di rinvenire anche i 2 chilogrammi nascosti sulla Mercedes.
I 3 kg di cocaina sono stati sequestrati, Così come i cellulari dei due marocchini e 800 euro in contanti che avevano nelle tasche. I due sono stati arrestati per detenzione a fini di spaccio di sostanze stupefacenti.
“Si tratta di un carico ingente – ha spiegato questa mattina in conferenza stampa il tenente colonnello Cesare Lenti, giunto appositamente da Cremona per illustrare l’operazione al fianco del maggior Giancarlo Carraro, del luogo tenente Giovanni Ventaglio e del maresciallo Giampiero Ceruti –, uno dei più consistenti sequestrati nel Cremasco. La droga verosimilmente era destinata ad altri spacciatori che poi l’avrebbero suddivisa tra altri pusher per smerciarla. Abbiamo fermato un traffico di non poco conto”.

CREMA - 11/05/2017
® RIPRODUZIONE RISERVATA



  Stampa



Cronaca